Vittoria Roma: la crisi è scongiurata

Vista per voi

Buona vittoria della Roma di Spalletti sul Palermo del neo presidente Paul Baccaglini, alla prima al Barbera.
Anche con un po' di turnover i giallorossi trovano una vittoria importantissima, perchè, fosse mancata, avrebbe ufficialmente aperto la crisi-Roma, viste le 3 sconfitte consecutive con Lazio, Napoli e Lione. E proprio per affrontare la difficilissima gara di ritorno di Europa League il 3-0 del Barbera era necessario. Nuvole allontanate momentaneamente, dunque, anche se la gara è stata tutt'altro che scontata.
Il 4-2-3-1 di Lopez parte bene: appena 5 giri d'orologio e Nestorowsky insacca da posizione impossibile, complice la papera di Szczesny. I tifosi della Roma già sentono avvicinarsi l'incubo quando, dopo qualche secondo, Rocchi annulla la rete per autogol. La decisione è sbagliata (non tocca mai il pallone Aleesami), ma la Roma non rischia più, trovando il vantaggio al 22' con ElShaarawy, imboccato alla perfezione da Grenier, alla seconda presenza in giallorosso.
La partita è combattuta, e per poco Nainggolan non trova il raddoppio a fine primo tempo; nella ripresa entra Dzeko per Grenier, il faraone lascia il posto a Strootman, e al 74' è proprio il bosniaco a segnare con un colpo di gran classe concretizzando l'assist del ninja. Nel finale spazio anche a De Rossi, prima del 3-0 finale firmato Bruno Peres al 91'.
Niente impresa per il Palermo che resta a meno 7 dall'Empoli, demolito dal Chievo nel pomeriggio; ora il confronto diretto con l'Udinese è un occasione imperdibile per mantenere vive le speranze salvezza.
La Roma interrompe la striscia no grazie ad una partita alla portata, ma giovedì col Lione, per la rimonta, servirà ben altra intensità. Altrimenti la stagione potrebbe essere di nuovo un fallimento, in attesa comunque del derby di ritorno di Coppa Italia.

Tabellino

Palermo 0-3 Roma: 22' El Shaarawi, 76' Dzeko, 91' Bruno Peres


A cura di Gabriele Santese