Witsel, Hart e Maksimovic: il mercato si scalda anche in chiusura

Si continua a muovere il mercato, se possibile in maniera ancora più frenetica questi ultimi giorni. Tanti affari e tante trattative sono nate, si sono sbloccate sono state concluse. La tanto attesa "ciliegina sulla torta già ricca"(Marotta dixit) della Juve sembra essere arrivata. La società infatti ha chiuso per Axel Witsel, centrocampista belga in forza allo Zenit, a lungo seguito in estate.

Il tempo ha giocato un ruolo decisivo per i campioni d'Italia: infatti Witsel sarebbe andato in scadenza di contratto e sarebbe ugualmente arrivato a costo zero la prossima estate. La circostanza ha ovviamente fatto abbassare le pretese alla società russa. Ma attenzione anche all'affare Cuadrado che sembra essersi sbloccato e in via di definizione con il Chelsea disposto a un prestito con diritto di riscatto. Intanto Hernanes va verso il Genoa, e l'interesse dell'Inter per Lichtsteiner non sembra essere andato al di là di una semplice chiaccherata informale.
I nerazzurri ci hanno provato, ma la trattativa si è arenata quando si è parlato di uno scambio con Brozovic: il croato deve essere ceduto all'estero, e per monetizzare, non come merce di scambio. Molto attivo anche il Napoli che dopo aver chiuso per Rog, come annunciato dallo stesso De Laurentiis, e chiuso per Gabbiadini, il rinnovo del contratto è ormai una formalità, ha trovato l'accordo con il Torino per Maksimovic. Sarri avrà dunque il tanto sospirato centrale difensivo per una cifra intorno ai 25 milioni e il prestito di Valdifiori ai granata. La trattativa per Cavani, invece, sembra appartenere al fantamercato. Ma da padrone del mercato sembra muoversi proprio la società torinese che oltre a Valdifiori, iniezione di qualità in mezzo al campo, prende in prestito Joe Hart dal Manchester City.
Il portiere, degradato a riserva da Guardiola, voleva cambiare aria. L'affare è stato reso possibile dal club inglese disposto a pagare gran parte dello stipendio che inizialmente aveva bloccato la trattativa. Chi invece partirà alla volta dell'Inghilterra è Marcos Alonso, direzione Londra. Conte lo ha voluto cone esterno per completare la difesa del Chelsea. Il club gigliato da qualche giorno, poi, ha tolto dal mercato Kalinic, ritenuto un tassello troppo prezioso per essere ceduto.