I movimenti delle big di A

MILAN- In queste ore sta accelerando la trattativa per la cessione del 70% delle quote del Milan alla cordata cinese. Berlusconi pretende un ruolo presidenziale e decisionale per il quale sta contrattando da tempo, altrimenti terrà la proprietà: "Io presidente onorario? Sì, tenuto conto che conta la persona e come tale anche da presidente onorario si possono indirizzare scelte e decisioni. Se tutto questo non sarà invece possibile mi terrò volentieri il Milan."
Se il presidente rimarrà alla guida dei rossoneri, la permanenza di Brocchi sarà quasi certa: "Se resto io- prosegue infatti- resta anche lui, è un buon allenatore. Giusto per il progetto". Progetto è infatti la parola chiave, visto che Berlusconi pretende garanzie riguardo l'impegno e l'investimento di risorse dagli acquirenti. 
Quello di Ibrahimovic resta comunque un sogno, dal momento che in Italia è difficile per chiunque sostenere l'onere economico del suo ingaggio. Gli obiettivi reali sono per ora Kovacic, che il Real difficilmente svenderà alla leggera, e Pavoletti. L'attaccante è corteggiato anche dalla Lazio che potrebbe prendere in considerazione l'alternativa Balotelli.
Intanto Mihajlovic sembra abbia chiesto a Cairo l'acquisto del pupillo Kucka, che potrebbe essere sostituito con il ritorno di Saponara (specialmente se Gianpaolo dovesse sostituire Brocchi).
INTER- L'arrivo di Banega a costo zero permette la cessione di Brozovic, necessaria per tenere a bada l'Uefa e per sistemare zone di campo più precarie. Il croato piace molto, e la sua cessione (magari all'Atletico?) potrebbe fruttare addirittura 30 milioni. Difficilmente l'Inter attuerà una nuova rivoluzione dopo quella della scorsa estate che ha provocato un esborso enorme; per questo Tohir ci tiene a precisare: "Abbiamo una buona base bastano tre o quattro innesti. Icardi e Perisic restano. La nostra superstar è Mancini. Yaya Tourè? Ne parleremo. La Roma si dimentichi Brozovic, non diamo vantaggi alle rivali". Il presidente rivela poi che solo in caso di cessione importante si potrà trattare Candreva.
Su Tuttosport è balzata in giornata l'ipotesi riguardo il ritorno (da allenatore) di Simeone all'Inter: l'amico Zanetti vorrebbe convincere il Cholo a subentrare all'indomani della scadenza di Mancini (che in queste ore sogna Benatia, già corteggiato lo scorso anno).

JUVENTUS- Sulle colonne della Gazzetta si legge di un'apertura della Roma a rateizzare il pagamento di Pjanic; inoltre, la Juve starebbe pensando a delle contropartite tecniche, come Zaza, Pereyra o Asamoah, che entusiasmano i tifosi (e meno la società che ha bisogno di alleggerire il bilancio). Sembra già tutto fatto per Dani Alves che dovrebbe firmare a giorni; molto complicata la pista Andrè Gomes: se da un lato il Valencia ha abbassato di qualche milione la valutazione del cartellino, Jorge Mendes ha insinuato un forte interesse di Mourinho, suo assistito, per il giocatore. Frattanto il Times lancia la "bomba" da prendere con le pinze: lo United starebbe preparando una mega-offerta per riportare Pogba a Manchester.
LAZIO E ROMA- Per la difesa i biancocelesti hanno individuato il classe '94 Van Beek, che ha sostituito al Feyenoord proprio De Vrji. Viene valutato 5-6 milioni, ma la priorità ora è Jardel del Benfica, pronto a firmare alla cifra di 1,7 milioni a stagione, mentre 2 milioni l'anno sono stati offerti ad Adriano, in uscita dal Barça. Per l'attacco Pavoletti è l'ipotesi più concreta e si può evitare di spendere tutti e 15 i milioni per il cartellino inserendo nella trattativa Gentiletti o Djordjevic. Dall'altra parte del Tevere si prova la cessione di Dzeko, che piace in Premier, soprattutto all'Everton in caso di addio di Lukaku. Le pressioni di Spalletti hanno portato quasi ad un accordo per la permanenza di Szczesny a Roma; serviranno 9 milioni per riscattare Rudiger dallo Stoccarda, sebbene il destino del difensore resta incerto dal momento che è molto apprezzato all'estero. Per Digne il PSG apre ad un rinnovo del prestito, ma con l'obbligo di riscatto.

A cura di Gabriele Santese
se l'articolo vi è piaciuto seguiteci anche su facebook www.facebook.com/blogspot.incontropiede